Tu sei qui: Home / Specie / 51

Anadara inaequivalvis

classificazione
RegnoAnimalia
PhylumMollusca
ClasseBivalvia
SottoclassePteriomorphia
OrdineArcoida
SottofamigliaArcoidea
FamigliaArcidae
GenereAnadara

dettagli specie su WoRMS

vista specie sulla mappa

Definizione

Anadara inaequivalvis
Arca inaequivalvis Bruguiere, 1789 Scapharca inaequivalvis (Bruguière): Ghisotti & Rinaldi, 1976

Descrizione

La conchiglia è solida ed inequivalve negli stadi giovanili e diventa equivalve con la crescita (Rinaldi, 1997). La superficie esterna è scabra, coperta da un folto periostraco peloso più evidente verso il bordo e nei canali intercostali. Presenta circa 30-33 costole radiali
La conchiglia è solida ed inequivalve negli stadi giovanili e diventa equivalve con la crescita (Rinaldi, 1997). La superficie esterna è scabra, coperta da un folto periostraco peloso più evidente verso il bordo e nei canali intercostali. Presenta circa 30-33 costole radialiIl colore è bianco opaco, talvolta con zone giallastre
Senza dati.
Questa specie trae vantaggio dalle condizioni anossiche e dai fenomeni di eutrofizzazione che caratterizzano soprattutto gli ambienti lagunari dell'alto Adriatico. E' presente un alto polimorfismo conchigliare tra gli individui che vivono in mare e quelli viventi in laguna (Lazzari & Rinaldi, 1994).

Habitat

Vive su substrati mobili (SFBC sensu Péres & Picard) dell'Adriatico in una fascia compresa tra i 5 e i 10 m di profondità, si possono rinvenire comunque infossate anche in pochi centimetri d’acqua. Molto abbondante lungo la costa romagnola.).

Distribuzione

Indopacifico (ma non in mar Rosso), Mediterraneo: Italia.
Oceano Pacifico (Mar del Giappone)
1969, Ravenna, Adriatico (Ghisotti 1973 come Scapharca cfr cornea).
1969, Ravenna, Adriatico (Ghisotti 1973 come Scapharca cfr cornea).
a specie si trova nell'Alto Adriatico per involontario apporto antropico legato probabilmente alle acque di sentine delle navi. Con lo stesso meccanismo si è diffusa lungo molte coste italiane.
Established
S. inaequivalvis, non sfruttata come risorsa, ha colonizzato gran parte dei biotopi lagunari e marini dell'Adriatico. Dotata di eritrociti contenenti emoglobina è stata favorita rispetto agli altri bivalvi diventando in pochi anni dalla sua introduzione la specie dominante in alcune aree della laguna veneta.

Impatti

Sconosciuta

Riferimenti

01/nov/11
Dr. Gianfranco Scotti

Bibliografia

D'Introno N.,1980 - Ritrovamento di Scapharca inaequivalvis (Brug.) e Zonaria pyrum (Gmel.) nel Basso Adriatico. Bollettino malacologico, 16(1-2):18;
Cesari P., Pellizzato M., 1985 - Molluschi pervenuti in Laguna di Venezia per apporti volontari o casuali. Acclimazione di Saccostrea commercialis (Iredale & Roughely, 1933) e di Tapes philippinarum (Adams & Reeve, 1850). Bollettino Malacologico, 21: 237-274;
Ghisotti F., Rinaldi E., 1976 - Osservazioni sulla popolazione di Scapharca, insediatasi in questi ultimi anni su un tratto del litorale romagnolo. Conchiglie 12 (9-10): 183-195;
Ghisotti F., 1974 - Recente penetrazione in Mediterraneo di molluschi marini di provenienza Indo-Pacifica. Aggiornamenti di Malacologia Mediterranea. Quad. Civ. Staz.Idrobiologica, Milano 57: 21, 3 tt;
Ghisotti F., 1973 - Scapharca cfr. cornea (Reeve), ospite nuova del Mediterraneo.Conchiglie 968;
Lazzari G., Rinaldi E., 1994 - Alcune considerazioni sulla presenza di specie esotiche extra mediterranee nelle lagune salmastre del ravennate. Bollettino Malacologico, 30 (5-9):195-202;
Mizzan L., 1999 - Le species alloctone del macrozoobenthos della Laguna di Venezia: il punto della situazione. Bollettino del Museo Civico di Storia Naturale di Venezia, 49: 145-177;
Mizzan L., Trabucco R., 2002 - First results of a research project on the diffusion of allochthonous marine species (zoobenthos) in the lagoon of Venice. Mollusks: affinities and differences with the Mediterranean situation. First Annual Meeting Research Programme 2000-2004. Venezia - Isola di S. Servolo, 4-5 Aprile 2002631-647;
Rinaldi E., 1977 - Primi stadi di sviluppo di Scapharca inaequivalvis (Bruguiere). Conchiglie 13(11-12): 199-202;
Taviani M., Poluzzi A., Taviani N., Calamaras G., 1985 - Scapharca inaequivalvis: a recent invader of the southern lagoons in the Po river delta.Rapp. Comm. Int. Mer Medit.29(4): 179-181