Tu sei qui: Home / Specie / 15

Sargassum muticum

classificazione
RegnoChromista
SottoregnoHarosa
InfraregnoHeterokonta
PhylumOchrophyta
SottophylumPhaeista
InfraphylumLimnista
SuperclasseFucistia
ClassePhaeophyceae
OrdineFucales
FamigliaSargassaceae
GenereSargassum

dettagli specie su WoRMS

vista specie sulla mappa

Definizione

Sargassum muticum
Sargassum kjellmanianum f. muticum Yendo

Descrizione

Tallo caulescente, alto fino a 3m, fissato al substrato mediante un disco conico, fino a 5 cm in diametro, dal quale si diparte un asse principale cilindrico, perennante, che porta rami primari a loro volta ramificati. Sia i rami primari che i secondari portano delle piccole lamine dall'aspetto di "foglioline" attraversate a volte da una nervature mediana e con i margini leggermente denticolati. Alla base delle "foglioline" si dipartono vescicole aerifere di forma da sferica a piriforme, peduncolate, dette aerocisti che con la loro funzione di galleggiamento fanno sì che il tallo si mantenga eretto. Alla base del peduncolo delle "foglioline" o delle aerocisti si formano dei rametti speciali costituito da un peduncolo sterile (2-10 mm lungo) e da una porzione fertile (ricettacolo), fusiforme, lunga fino a 2-3 cm, in cui si differenziano i concettacoli, all'interno dei quali vengono prodotti gli organi riproduttori, oocisti e spermatocisti.
Marrone.
Le altre specie del genere Sargassum
Indopacifico.
Il ciclo è monogenetico diplofasico.

Habitat

III.1.1 Biocenosi lagunari eurialine e d euriterme.

Distribuzione

Nord Pacifico, Nord-est Atlantico, Mediterraneo.
Oceano Pacifico, Mar Del Giappone.
Laguna di Thau (Knoepffler & Pérez in Critchley & al., 1983).
Laguna di Venezia (Gargiulo & al., 1992).
Molluschicoltura.
Dispersione naturale, fouling, le acque di zavorra, le ancore delle navi commerciali e da diporto e gli attrezzi da pesca.
Aliena. Distribuzione puntiforme.
Elevata capacità di propagazione vegetativa

Impatti

Le parti distali dei talli lunghi fino a 3 metri galleggiano e distendendosi sulla superficie dell'acqua formano uno strato che riduce notevolmente l'irradianza negli strati sottostanti provocando così una drastica riduzione della biodiversità.
Le lunghe fronde intralciano la navigazione delle piccole imbarcazioni ad elica e arrecano danno alle attività di allevamento e pesca.

Riferimenti

Dipartimento di Biologia Università di Padova; Erbario del Dipartimento di Botanica dell'Università di Catania
01/mag/10
Prof. Mario Cormaci

Bibliografia

COPPEJANS (1995) - Flore algologique des côtes du Nord de la France et de la Belgique. Scripta Botanica Belgica Eds., 9: 1-454.
CRITCHLEY A.T., FARNHAM W.F. & MORREL S.L. (1983) - A chronology of the new European sites of attachment for the invasive brown alga, Sargassum muticum, 1973-1981. J. mar. biol. Ass. U. K., 63: 799-811;
Curiel D., Bellemo G., Marzocchi M., Iuri M. (1997) - Il macrofitobenthos algale di superficie e di profondità dei moli foranei della Laguna di Venezia. SIBM (Atti 27° Congresso, Elba 1996), Biol. Mar. Medit., 4: 44-50.
Curiel D., Rismondo A., Marzocchi M., Solazzi A. (1995) - Distribuzione di Sargassum muticum (Yendo) Fensholt (Phaeophyta) in laguna di Venezia. Acqua-aria, 8: 831-834.
GARGIULO G.M., DE MASI F. & TRIPODI G. (1992) - Sargassum muticum (Yendo) Fensholt (Phaeophyta, Fucales) is spreading in the lagoon of Venice (Northern Adriatic Sea). Giornale Botanico Italiano, 126 (2): 259.
Knoepffler-Péguy M., Noailles M.C., Boudouresque C.F., Abelard C. (1990) - Phytobenthos des Pirénées-Occidentales: complément à l’inventaire: présence d’espèces non-indigènes (Sargassum et Undaria). Bull. Soc. Zool. Fr., 115: 37-43.