Tu sei qui: Home / Specie / 115

Distaplia bermudensis

classificazione
RegnoAnimalia
PhylumChordata
SottophylumTunicata
ClasseAscidiacea
OrdineAplousobranchia
FamigliaHolozoidae
GenereDistaplia

dettagli specie su WoRMS

vista specie sulla mappa

Definizione

Distaplia bermudensis

Descrizione

Colonie globose di dimensioni variabili sino a 20 cm di diametro, le colonie di piccole dimensioni si presentano peduncolate. Caratteristica evidente della specie oltre agli anelli bianchi intorno ai sifoni (a volte assenti) è quella di avere zooidi ermafroditi organizzati in sistemi circolari o a raggiera. Zooidi di circa 5 mm di lunghezza. Sacco branchiale con 4 file di stigmi con vasi parastigmatici, ampia apertura cloacale munita di linguetta cloacale, 8-9 tentacoli buccali triangolari molto piccoli. Stomaco liscio. Intestino non differenziato con ano bilobato al livello della terza fila di stigmi. Zooidi ermafroditi.
Colonia di colorazione variabile dal marrone chiaro al viola scuro con evidenti anelli bianchi intorno ai sifoni (tali anelli possono a volte mancare).
Larve planctoniche lunghe circa 1,5 mm con tre organi adesivi e vescicole sensoriali munite di ocelli ed otoliti. Fototassia positiva.
Distaplia magnilarva Della Valle, 1881.
Nord Atlantico
Si differenzia dalle co-specifiche per il fatto di avere zooidi ermafroditi.
Specie ermafrodita munita di camera incubatrice peribranchiale. Tale specie ad elevata potenzialità riproduttiva è capace di colonizzare velocemente qualsiasi substrato coerente presente nei primi metri di profondità. Specie a fototassia positiva.

Habitat

Infralitorale superiore

Distribuzione

Oceano Atlantico dalle isole Bermuda alle coste del Brasile
Oceano Atlantico
Isole Baleari (Pérès, 1957)
Mari di Taranto, Italia (Mastrototaro e Brunetti, 2006).
Sconosciute
Come epibionte di specie usate in acquacoltura.
Specie aliena.
Distaplia magnilarva

Impatti

Nessuna

Riferimenti

01/ott/09
Dr. Francesco Mastrototaro

Bibliografia

Izquierdo-Muñoz A., Dìaz-Valdés M., Ramos-Esplà A., 2009. Recent non-indigenous ascidians in the Mediterranean Sea. Acquatic Invasions, 4, Issue 1: 59-64.
Mastrototaro F., Brunetti R., 2006. The non-indigenous ascidian Distaplia bermudensis in the Mediterranean: comparison with the native species Distaplia magnilarva and Distaplia lucillae sp. nov. J. Mar. Biol. Ass. U. K., 86: 181-185.
Pérès J. M., 1957. Ascidies récoltées dans les parages des Baléares par le <> (Deuxiéme partie : Iviza et San Antonio). Vie et Milieu, Res. des Campagnes du <>, vol. 2, suppl. 6 à <>, 12-57 : 223-234.